mercoledì 4 aprile 2012

Preparazione SAKURA sotto sale♪



Dopo aver pubblicato le ricette di dolci con Sakura ho ricevuto alcune domande sui prodotti fatti con Sakura.
Infatti in questo periodo in Giappone si fanno un sacco di cose a tema Sakura.
Per fare dolci si usano spesso Sakura sotto sale, sciroppo, polvere.
Ma non solo questi, abbiamo anche 
liquore, sale, te', olio aromatizzato Sakura ecc...

Per noi giapponesi Sakura e' molto importante.
Diciamo che abbiamo 2 cose importanti.
Una e' Sakura e l'altra e' il Riso.

Si dice il Riso e' il simbolo della forza.
I chicchi di riso rappresentano gli abitanti del Giappone, tutti insieme sono forti e danno energia (perche' il
riso e' l'alimento energetico base in Giappone).
Invece Sakura e' il simbolo della bellezza.
Ma questo non vuol dire che e' soltanto bello da vedere.
Chiunque (sia imperatore, bushi, contadini, uomini, donne ecc) lo trova bello.

Questa foto l'ho fatta vicino a casa mia

Poi le storie del riso e dei Sakura sono collegate.
Una volta coltivatori di riso capivano tutto cio' che riguardava la semina e la raccolta del riso tramite l'osservazione degli alberi di Sakura.

Ok, basta teoria! Torniamo a noi!

Quindi, visto che la stagione di Sakura e' breve ci si deve spicciare prima che cadono i fiori.
Informandomi ho capito che per fare la base dello sciroppo e della polvere si usano Sakura sotto sale.
Bisognerebbe quindi  fare prima Sakura sotto sale.

Ingredienti : 

Sakura 200 g
Sale 40 g (20% del peso di Sakura)
Aceto di riso  : 70 cc
Sale per conservare


Raccogliere Sakura e lavare bene ma con delicatezza con acqua abbondante e asciugare bene.


Mettere il sale su Sakura metterli in una busta con una chiusura.
Lasciarlo per una notte mettendo sopra qualcosa di pesante.
(Va bene anche in un contenitore, in questo caso coprire con la pellicola e sopra ci si mette qualcosa di pesante per schiacciare.)

Per oggi ci fermiamo qui, poi vi  aggiornero'!
Pero' per chi desidera sapere subito il procedimento ve lo scrivo qui di seguito.

Immagini prese dal blog di una signora giapponese che ama fiori e ogni anno fa Sakura sotto sale.

Dopo una notte dovrebbe uscire il liquido da Sakura.
Strizzare un po' e mettere l'aceto per circa 1 settimana.
I primi 2 o 3 giorni si deve mettere qualcosa di pensante per schiacciare e dopo si puo' togliere.

N.B.: In teoria si deve usare l'aceto per fare Umeboshi (e' una specie di prugne giapponesi sotto aceto) ma per chi non lo ha si puo' usare anche l'aceto di riso.
Chi usa l'aceto di riso non deve buttare il liquido di Sakura, aggiungere soltanto l'aceto.

Dopo una settimana togliere Sakura dall'aceto e strizzare un po' giusto per togliere l'acqua.
Asciugare per 2 giorni all'ombra.
N.B.: I fiori non devono essere secchi.
Dopo di che conservare con il sale.

Non buttare l'aceto di Sakura, si puo' usare per fare verdura sotto aceto.
A Kyoto ho mangiato Daikon sotto aceto di Sakura era buonissimo!


Speriamo vada bene anche con Sakura Italiani!!!







1 commento:

  1. Fantastico! Prendo appunti e, appena posso, provo a farlo. Molte grazie e buon Sakura!
    s.

    RispondiElimina